GLACIALE

glacialez

PROFONDO E ABISSALE TESTO AMORALE DA PARTE DELL’AFFINE “ORKELESH” E IL SITO TERRORISTA NICHILISTA “ABYSSUSABYSSUMINVOCAT”

Glaciale, intingo la mia mano.
Glaciale e calda, è la mia mano.
Il respiro è “solitario”.
Un funerale nichilistico,come il mio Affine, compie il suo cerchio spezzato in un ritorno eterno.
Bacio le mie mani, e sento il loro pulsare.

Glaciale, impugno la pistola.
Sento, che attorno a “essa”, pulsa la vita che oggi prenderò.
Funesto è il giorno, in cui, il mio sguardo penetra tra le strade affollate di morti.
Funesto è il giorno, in cui, svolto un angolo di strada, e l’odore di sangue avvolge i miei pensieri.
Indifferente verso quello che voglio colpire, sento congelare il sangue e le vene.
Dove sei, arriva al mio occhio Egoico, penetra dentro me,devo “sentirti”..puoi farti “osservare”?
Cerchi anche te l’angolo remoto di un abisso, per finirci dentro?
Glaciale, un torrido desiderio, s’insinua dentro, mentre percorro, con falcate, dettate dal margine che si crea attorno a me.
Sono ostile ma non odio, non ho nessun sentimento risentito, ma voglio colpire affondo, per spingermi e incunearmi nel cuore appassito di un umanoide.
Sarò giudicato nei secoli dei secoli? Non importa.
Ora, che attorno a me, il sospiro e il lamento, di una giornata trascurabile, uguale nel pensare che domani sarà la stessa, agisco, per affondare e succhiare il fluido vitale, che attimo dopo attimo esaurisce il suo debole attaccamento a una vita estrema.
Voi non siete degli “estremi”, voi odiate chi si protende all’estremo, e per questo che questa lotta, deve essere portata a termine, non per stabilire “qualcosa”, ma per disordinare la storia che si pretende, sequenza e successione, immutabile.
Ecco, vengo, particella infinitesimale dell’Ego, protendo per essere estremo, conquistate l’estremo e l’Abisso del Nichilismo.
Glaciale.

Orkelesh

 

 

Annunci